Obbligo di annuncio dal 2024

L’elenco dei generi di professioni soggetti all’obbligo di annuncio viene aggiornato ogni anno nel quarto trimestre ed è valido dal 1° gennaio al 31 dicembre dell'anno successivo. L’unico criterio per l’assoggettamento dei generi di professioni all’obbligo di annuncio è il tasso di disoccupazione, che deve essere di almeno il 5 per cento in un genere di professione.

Il tasso di disoccupazione è calcolato nei rispettivi generi di professioni, su scala nazionale e in base alla media di dodici mesi secondo la Nomenclatura svizzera delle professioni CH-ISCO-19 dell'Ufficio federale di statistica (UST). 

L’elenco dei generi di professioni soggetti all’obbligo di annuncio nel 2024 (PDF, 157 kB, 29.11.2023)

Grazie al Check-Up 2024, può verificare in tutta semplicità e rapidità se il posto è soggetto all’obbligo d’annuncio.


Spiegazioni sull’elenco dei generi di professioni soggetti all’obbligo di annuncio dei posti vacanti nel 2024

Alla luce dell’ulteriore calo della disoccupazione nel periodo di riferimento, anche nel 2024 diminuirà il numero di generi di professioni soggetti all’obbligo di annuncio.

Ad esempio, dal 2024 gli addetti alle pulizie e altro personale di servizio in uffici, alberghi e altri esercizi, per un totale di 80 000 occupati, non saranno più soggetti all’obbligo di annuncio, così come altri due generi di professioni ascrivibili al settore della ristorazione (personale di servizio e responsabili di servizio). La portata dell’obbligo di annuncio viene stimata in base alla quota di occupati che lavorano nei generi di professioni assoggettati. Nel 2023 l’8,2% degli occupati lavorava in generi assoggettati, mentre nel 2024 la percentuale scenderà al 3,2% circa.

https://www.secoalv.admin.ch/content/secoalv/it/home/menue/unternehmen/stellenmeldepflicht/stellenmeldepflicht-ab-2024.html